giovedì 20 Giugno 2019

La Pro Loco racconta la Cipolla Bionda a Expo

Una delegazione fontanetese ospite alla manifestazione universale per presentare il progetto della Cipolla Bionda.

Dopo aver partecipato al Salone del Gusto di Torino l'anno scorso e all'ExpoRice di Novara a inizio giugno, prosegue il “tour” con il quale la Pro Loco Fontaneto sta portando in giro per il nord del paese la cipolla bionda di Cureggio e Fontaneto, il primo Presidio Slow Food della Provincia di Novara.

Mercoledì 30 settembre una delegazione della Pro Loco, guidata dal presidente Eraldo Teruggi e dal responsabile del Presidio Carlo Masseroni, e accompagnata dalla presidente ATL di Novara Maria Rosa Fagnoni, è stata ospite del cluster del Cacao Italia, di Expo Milano, proprio di fronte ai padiglioni di Malesia, Bielorussia e Lituania. L'evento è stato organizzato da Eurochocolate in collaborazione con l'associazione Scrittori e Sapori di Laura Travaini e Audere cioccolata di Signini e Spera.

Nell'occasione lo chef ossolano Giorgio Bartolucci ha presentato la ricetta gnocchi di castagne con cioccolato fondente “Audere”, cipolla bionda di Cureggio e Fontaneto, in un cestino di pane nero di Coimo, con fonduta di Bettelmatt.

Sul palco a illustrare la “cipolla” è stato Carlo Masseroni, che ha riassunto l'iter che ha portato all'importante riconoscimento attribuito da Slow Food, le peculiarità e le caratteristiche organolettiche del prodotto, nonché le prospettive del progetto, che sta contribuendo in maniera importante a diffondere il nome dei due comuni che danno il nome al Presidio.

È questo un periodo d'oro per il pregiato ortaggio, dato che qualche giorno fa, in occasione della sesta edizione di Corto e Fieno, Festival del cinema rurale sul Lago d’Orta, è stato presentato anche “Bionde naturali” di Francesco Lillo, il primo documentario tematico incentrato proprio sulla Cipolla. Una pellicola che è stata proiettata anche domenica 4 ottobre in occasione della Terza Fiera della Cipolla Bionda svoltasi a Fontaneto, una giornata di festa ricca di appuntamenti, e incentrata sulla conoscenza e avvicinamento a queste prelibate “bionde”, andate letteralmente a ruba nel giro di pochi minuti.

Verso le 12.30 un frequentatissimo pranzo dal gustoso menu ha allietato la domenica di tanti fontanetesi e non solo, una giornata terminata nel pomeriggio con una castagnata e vin brulè a cura del gruppo A.I.B. di Fontaneto d’Agogna.