giovedì 20 Giugno 2019

Dopo FontanetoArteSapori: adotteremo altri 4 orti

L’associazione prosegue nell’adesione al progetto di Fondazione Slow Food “10.000 orti in Africa”.

Il sipario su Fontaneto Arte Sapori, la manifestazione culturale ed enogastronomica organizzata dalla Pro Loco Fontaneto nel mese di giugno, è calato da qualche giorno, ma sul volto dei tanti volontari che hanno dato una mano durante la festa è rimasto un sorriso convinto. Alla soddisfazione per aver visto ancora una volta il palatenda di Piazza Unità d’Italia strapieno in tutte le serate, si aggiunge quest’anno una bella notizia carica di valore simbolico. Manca soltanto l’ufficialità ma ormai si può dire: la pro loco Fontaneto ha raggiunto l’obiettivo che si era prefissata prima dell'inizio della festa, e adotterà non tre ma addirittura altri quattro orti africani dopo quello che già sostiene in Madagascar, più precisamente nella regione Haute Matsiatra.

Il primo sarà sempre in Madagascar e verrà intitolato al dottor Enrico Levati: l'adozione di questo orto sarà possibile grazie alle donazioni di un gruppo di conoscenti del medico recentemente scomparso, che finanzieranno interamente l'operazione. Gli altri tre orti verranno invece adottati in Egitto, Marocco e Senegal, grazie ai fondi raccolti sabato 27 giugno, durante l'ultima giornata di ArteSapori interamente dedicata all’Africa.

Una giornata da ricordare sotto tanti punti di vista, impreziosita dall'impegno dei ragazzi delle scuole e della Casa di Paglia, che si sono uniti ai volontari della pro loco nel sensibilizzare la gente riguardo un tema che spesso passa sotto silenzio. Il risultato è stato davvero entusiasmante: sono stati tantissimi i partecipanti alla cena e alla giornata in generale, e numerose e inaspettate anche le donazioni per gli orti, piccole o grandi, ma tutte fatte col cuore, da chi con sincerità voleva trasmettere la propria stima e gratitudine.

Fontaneto Arte Sapori 2015 va dunque in archivio con un bilancio più che positivo. Le serate di degustazione si sono confermate al top anche quest’anno sia in termini di presenze a tavola, che in fatto di degustazione di tanti vini e prelibatezze, senza dimenticare le birre artigianali. Durante le partecipatissime serate popolari tante famiglie di Fontaneto e dei comuni vicini si sono riversate in strada per assaggiare gli ormai tradizionali gustosi otto risotti, oppure la paniscia quest'anno accompagnata dalle strepitose costine, o ancora un fantastico fritto di pesce.

Non ultima, per il gruppo Pro Loco, la soddisfazione di aver esportato la manifestazione a Novara in occasione di Exporice, durante una serata inaugurale che ha consentito di far apprezzare la squisitezza e le peculiarità della Cipolla Bionda di Cureggio e Fontaneto anche sotto la Cupola di San Gaudenzio.

E tra fine settembre e inizio ottobre si riparte proprio dalla Cipolla, con la terza edizione della sagra a essa dedicata sul finire dell'estate. Insomma, la Pro Loco Fontaneto tra qualche giorno va in vacanza, ma non troppo.